Brighton

L'Inghilterra

Oggi è stata una giornata molto stancante, abbiamo girato a piedi per Brighton città dove Alex ha fatto i suoi a-levels, in una public school, e passato le giornate in quel periodo. Davvero una bella cittadina colorata e allegra, fatta di moltissime casette a due piani tutte identiche come lunghissimi serpenti che si annodano sulla collina ma rigorosamente ognuna dipinta di un colore diverso da quella vicina, ognuna con cinque metri quadrati di giardino di fronte più o meno curato, più o meno fiorito. Il risultato è piuttosto originale direi proprio very english. Tipicamente l'ingresso è posto più in alto della strada almeno di una decina di gradini e il giardinetto di fronte alle case è più verticale che orizzontale. Lo stesso centro della città è composto da case dalla foggia più varia possibile ma rigorosamente a due piani: ne uno di più ne uno di meno. Le vie del centro sono piene di tanti negozietti e bistrot finto francesi e le strade sono tutte o in salita o in discesa: dipende dai punti di vista. La città è in riva alla manica ma sulla collina che, credo, sia una propagine del South Down.

L'attrazione di Brighton, dopo il Royal Pavillion che è uno splendido palazzo costruito in stile indiano da un qualche re del secolo scorso, è senza dubbio il Brighton Pier, o molo di Brighton; è molto allegro, colorato, rumoroso poichè ospita un vero luna park completo di specie di casinò; ci sono più giostre e baracchini e indovini e gelatai e venditori di dolciumi che nei lunapark natalizi qui a Torino. Ci sono letteralmente mille bar chioschi gelaterie venditori dei dolciumi più assurdi e degni del dentista, e vanno per la maggiore le bancarelle dove paghi, estrai un numero e vinci un bambolotto. Ci sono quelle in cui vinci solo se estrai un numero dispari e quelle in cui vinci qualsiasi numero tu estragga. Ovviamente non mancano le bancarelle dove pescare pesci o finte papere di plastica. Sulla parte finale del molo si concentrano le giostre più spettacolari come le montagne russe e tutte quelle giostre su cui è meglio salire solo prima di pranzo, così che ogni volta che il vagone precipita da una ripida discesa lungo i binari della giostra ti sembra di cadere direttamente nel mare sottostante, piuttosto mosso e minaccioso oggi per colpa del tempo che sta rapidamente peggiorando.

Approposito del mare, sembra molto il mare ligure a marzo, ma nonostante questo alcuni, pochi, coraggiosi hanno fatto il bagno dalla lunga spiaggia sassosa che fiancheggia a perdita d'occhio le onde fino al molo e poi ancora oltre fino al West Pier che è un vecchio molo abbandonato, un vero gioiello di archeologia industriale ittica. I due moli racchiudono la parte più bella del lungo mare di Brighton cioè un discreto numero di negozietti, bancarelle di bigiotteria, pub, e un campo di basket e uno di beach volley cosparso di una sabbia fine. Pultroppo il bel tempo non è durato che la mattina; il clima è veramente variabile ma non mi stupisco visto il vento teso, continuo e la mancanza di alture decenti che possano bloccare le nuvole. Comunque, siamo sfuggiti per un pelo alla pioggia e siamo tornati a casa percorrendo la stessa stretta e tortuosa strada secondaria dall'andata. Viaggiare come passeggero sul lato della macchina dove di solito sei l'autista fà si che non abbia molta misura delle distanze così sono sempre un pò teso quando percorriamo strade strette alla velocità a cui và Alex.

Vorreri abituarmi più in fretta alla lingua, ora il problema diventa sempre meno capire le parole perchè mi sto abituando alla strana pronuncia, ma spesso non conosco le parole o le espressioni che usano. Forse dovrei parlare inglese anche quando sono solo con Alex ma lei capisce la mia lingua meglio di quanto io parli e capisca la sua per cui si ridurrebbe troppo la nostra buona comunicatività. Alcuni prezzi, per curiosità: tre rullini 200ASA kodak color a 9,98sterline (circa 15euro) due enormi sandwich e due colci per 8,31 sterline (12,5 euro circa). Per chiudere le giornata, questa sera mi sono concesso un rilassante e tonificante bagno caldo come non ne facevo da almeno due anni. Dopo cena, abbiamo visto un film alla tv: Dogma. E' mai uscito in italia? Per fortuna è stato possibile attivare i sottotitoli in inglese, almeno sono riuscito a seguire abbastanza bene.

Le vie del centro Il Royal Pavillion Scorcio del Brighton Pier Un attrazione del Pier